Pur se la cheratina è il più importante degli elementi che costituiscono i capelli in realtà ad analisi approfondita ne possiamo scoprire molti altri, in misura decisamente minore, ma non per questo meno fondamentali: melanina, minerali e lipidi.

⇧ Torna al sommario

La cheratina, la molecola per rinforzare i capelli

Di forma elicoidale questa molecola forma il capello in percentuale variabile tra il 65% e il 95%.

Le cellule del capello, uscendo dal follicolo, si modificano a livello chimico in un processo di cheratinizzazione e diventando appunto la cheratina, diretta responsabile della forma e della resistenza dei nostri capelli.

La cheratina rende i nostri capelli elastici, resistenti e impermeabili.

⇧ Torna al sommario

La Melanina, il pigmento che definisce il colore dei capelli

La melanina è il pigmento che viene utilizzato nel nostro organismo per modificare il colore dei capelli e della cute.

La melanina viene sintetizzata dai melanociti i differenti pigmentazioni e che conseguentemente andranno a definire un diverso colore dei nostri capelli:

  • l’eumelanina, di colore marrone-nera e che si trova nei capelli scuri
  • la feomelanina, di colore rossastro, presente nei capelli biondi e rossi.

Mescolando queste due differenti pigmentazioni si da luogo alla differente gamma di colori dei capelli umani

La Melanina, in entrambe le forme non è solubile nell’acqua, ma lo diviene negli acidi forti e per questo motivo la decolorazione avviene mediante acqua ossigenata, ossia rendendo solubile la melanina e lavandola via dai capelli.

Quando i capelli diventano grigi o bianchi (canizie) siamo in presenza di una progressiva o totale riduzione dell’attività da parte dei melanociti.

⇧ Torna al sommario

I Minerali (oligoelementi)

Vi è una stretta correlazione tra il numero degli oligoelementi nel sangue e la quantità di minerali presenti nei capelli (e nella cheratina).

In funzione del colore dei capelli cambierà poi la quantità e tipologia di oligoelementi che possiamo ritrovare secondo il seguente schema:

  • magnesio: presente in maggior numero nei capelli neri;
  • piombo: molto più abbondante nei capelli di color castano;
  • ferro: presente in maniera più abbondante nei capelli rossi (rispetto a quelli biondi e neri);

Altri minerali presenti nei capelli sono:

  • rame: fondamentale nel processo di sintesi della melanina.
  • zinco: necessario e fondamentale nella corretta attività delle cellule germinative presenti nella matrice dei capelli, in caso di preponderante carenza il capello rallenta il ritmo della propria crescita e si indebolisce;

Globalmente gli studi confermano che quando vi è una forte carenza di sali minerali il bulbo pilifero si riduce e rimpicciolisse diventando inadatto alla produzione delle corrette e sufficienti quantità di cheratina. In questo caso si corre il rischio veder aumentare le doppie punte e capelli sottili.

In conclusione altri elementi chimici nel capello sono (in percentuale decrescente):

  • carbonio 45%
  • ossigeno 28%
  • azoto 15%
  • idrogeno 6.5%
  • zolfo 5.2%

⇧ Torna al sommario

Lipidi

Pur se i lipidi sono in maggioranza sulla cute dei capelli (lipidi cutanei o lipidi del cuoio capelluto) prodotti al 75% dalle ghiandole sebacee e al 25% dall’epidermide essi li possiamo trovare anche nei capelli, in quanto derivati dal sebo.

Se nel sebo i lipidi contengono steroli, cere, trigliceridi e squalene una volta all’interno dei follicoli piliferi si mescolano con acqua, digliceridi, monogliceridi, cellule cornee e acidi grassi liberi.

Questi lipidi, se prodotti in maniera equilibrata, proteggono e lubrificano i capelli altrimenti, in caso di problemi si possono verificare due situazioni di criticità:

La composizione chimica dei capelli
5 (100%) 1 voti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here